13 Agosto 2020
news
percorso: Home > news > La Spezia

A MIRCO BALDUCCI IL PREMIO MANGIAROTTI

09-05-2014 14:32 - La Spezia
Mirco in azione


Balducci Mirco, fortissimo atleta toscano, specialità Mountain-Bike, è stato selezionato, come vincitore, del Premio Mangiarotti, istituito dall´UNVS. Durante la prossima Assemblea Nazionale, qui a Stintino, gli verrà ufficialmente consegnato il meritato riconoscimento.
Di seguito, in anteprima il suo prestigioso Curriculum sportivo.

Complimenti MIRCO!!!

Balducci Mirco, nato il 21/12/1978 a Barga (LU), residente in via Repubblica di San Marino n°123, Grosseto. Secondo di sei fratelli, di cui Daniele (classe 1985) nazionale ciclocross juniores e Beatrice (classe 1991) pluricampionessa Toscana MTB e ciclocross.
Fino a 16 anni ho praticato nuoto e judo con discreti risultati (partecipazione ai campionati italiani); dopodiché per riabilitazione a seguito di una frattura al perone della gamba sinistra, mi fu consigliato di andare in bicicletta, da qui inizia la mia carriera in MTB (1995).
Ho militato per ben 14 anni (dal 1995 al 2008) in uno dei migliori Team del ciclismo fuoristrada italiano, ovvero il Team Mercedes-Benz Selle Italia.
Le vittorie complessive, ad oggi (Settembre 2013) sono 311.
I risultati più importanti sono: secondo al campionato italiano juniores MTB 1996, nello stesso anno 9° classificato al mondiale MTB in Australia e 16° campionato europeo Bassano del grappa; secondo classificato al campionato italiano under 23 MTB nel 2000, nello stesso anno 15° al mondiale in Spagna, mentre ritirato per caduta all´europeo in Olanda; Campione del Mondo MTB categoria Master 1, Francia 2009, Brasile 2010 e 2011.
Molte vittorie in gare nazionali soprattutto nel 1996 (ultimo anno juniores) e nel 2000 (ultimo anno under 23).Innumerevoli i campionati toscani vinti sia in MTB che in Ciclocross, juniores, under 23 ed elite.
Nel 1998 ho svolto il servizio militare nel reparto atleti a Bologna.
Da sempre ho affiancato lo studio alla passione per la bicicletta. Diplomato geometri nel 1997 e successivamente Laureato nel Corso di Laurea in Scienze Motorie nel 2005 con la votazione di 110/110.
Sono Direttore Sportivo 3° livello, tecnico allenatore categorie internazionali e Maestro di MTB F.C.I.; seguo i giovani ragazzi della Scuola di ciclismo Valle del Serchio; inoltre, istruttore di nuoto II° livello.
Dal 2012 sono "Giuda Ciclosportiva FCI", l´unica figura professionale riconosciuta dalla federazione ciclistica italiana in questo ambito.
Da ricordare che ho vestito la maglia azzurra in tutte le categorie di appartenenza, a distanza di 11 anni tra l´esordio (1995, mondiali in Germania, juniores; 1996 mondiali Australia ed europei Bassano; 2000 mondiali Spagna ed europei Olanda, under 23; infine 2006, convocazione per la coppa del mondo di ciclocross, categoria Elite) e ultima convocazione da agonista.
Dalla stagione 2006 in MTB, per impegni lavorativi (insegnante di educazione fisica in scuole secondarie) e universitari (scuola di specializzazione per l´insegnamento), sono passato nella categoria mastersport.
Nello stesso anno (1996) ho vinto a fine stagione prima la Rampilonga e successivamente il Campionato Italiano Marathon a Folgaria (Km. 105).
Nel 2007 le vittorie sono state innumerevoli (ben 23 successi), con molte vittorie importanti quali il Campionato Italiano d´Inverno svolto a Trevigiano Romano e prove del Trofeo Rampitour.
Ma sicuramente l´affermazione migliore è stata la riconferma per il secondo anno consecutivo del Titolo di Campione Italiano di Mountain-Bike, specialità Marathon, disputatosi ad Odolo in provincia di Brescia.
Nel maggio del 2007 mi sono sposato con Sara, trasferendomi ad abitare a Grosseto,e il 01/11/2007 sono diventato babbo di un fantastico bambino di nome Gabriele.
Nella stagione 2008 sono passato nella categoria superiore, Master 1.
Questo non mi ha impedito di ottenere grandi affermazioni (24 totali), tra cui le più importanti sono sicuramente:
Campionato Italiano d´Inverno (Montichiari);
Campionato Italiano Cross-country (Grotte di Castro);
Campionato Italiano Marathon, (Monticello Brianza);
Circuito F.C.I. Marathon Tour.
Oltre a questi grandi successi, non vanno certamente dimenticate le vittorie ottenute al Campionato Toscano, al Tour delle Regioni (classifica finale) e altre ancora in terra di toscana.
Sinceramente una stagione esaltante che mi a permesso di essere il migliore atleta italiano della categoria (confermato dal primo posto in classifica di rendimento Top Class).
La nuova società, Cicli Taddei - Team Galluzzi e la nascita a fine gennaio del secondo figlio, Leonardo, sono stati gli stimoli giusti che mi hanno permesso di raggiungere i grandi successi del 2009.
I successi assoluti sono stati ben 23 tra Mountain-Bike e strada, ma certamente i più importanti in ordine cronologico i seguenti:
Campionato Italiano d´Inverno MTB (Massa Marittima);
Medio Fondo su strada Massimiliano Lelli (Manciano);
Trofeo Landi su strada (Grosseto);
Trofeo MTB "Tre Regioni in Tour" (Classifica Generale)
Campionato Italiano Marathon MTB (Montebelluna);
Campionato Italiano Cross-Country MTB (Brescia);
Campionato del Mondo MTB (Francia);
Circuito Internazionale Marathon Tour 2009 MTB (Classifica Generale).
Alla luce di questi risultati di prestigio, posso dire che il 2009 é stata veramente una stagione fantastica, che mi ha permesso di raggiungere l´obiettivo di una vita all´insegna dello sport; vincere un Campionato del Mondo.
Nonostante ciò a fine stagione il pensiero andava già al 2010, confermato portacolori del Team Galluzzi - Acqua e Sapone, l´obiettivo era di far vedere questa maglia iridata il più possibile a braccia alzate...
...obiettivo centrato!!!
Le vittorie complessive sono state 23 e tra queste annoverano successi di grande spessore come:

Campionato Italiano d´Inverno MTB (Massa Marittima);
Campionato Italiano Cross-Country MTB (Torre Canavese);
Campionato Europeo Cross-Country MTB (Francia);
Campionato del Mondo MTB (Brasile).

Queste sono sicuramente le quattro prestigiose perle del 2010, ma non vanno dimenticati altri entusiasmanti successi come: Campionato toscano MTB (Rampichiana); Trofeo MTB "Tre Regioni in Tour" (Classifica Generale); Granfondo MTB città di Orvieto; Granfondo degli Etruschi; Granfondo Re Ractis (Abbadia San Salvatore); Granfondo dei Briganti (Manciano); Granfondo Lago di Bracciano; Granfondo Colline Compitesi (LU); Granfondo "Formenton 8 File" (Pieve Fosciana) e altre ancora sia su strada che MTB.
Nel mese di dicembre 2010 è nato il mio terzo figlio, Nicholas. Con il supporto di mia moglie Sara e dei miei fantastici tre piccoli tifosi, sono riuscito ad ottenere tante vittorie anche nel 2011 (22 vittorie assolute), sempre festeggiando con i colori bianco - rossi del Team Galluzzi - Acqua e Sapone, e degli altri grandi sponsor che ci sostengono tutte le domeniche sui campi di gara.
La stagione è subito iniziata alla grandissima conquistando per il quinto anno consecutivo il Titolo di campione italiano d´Inverno (2007-2011) a Massa Marittima (GR) a fine Febbraio.
Pochi giorni di riposo e via con la preparazione per il Campionato Italiano Marathon 2011 a Gualdo Tadino, correndo tutte le domeniche ed ottenendo successi in Umbria, Lazio e Toscana, come: GF. Orvieto Wine Marathon; GF Francigena (Acquapendente); GF Baschi (Terni); GF Antica Carsulae (San Gemini); GF Val di Merse (Rosia) e GF Lago di Bracciano (Trevigiano Romano).
Il primo maggio 2011 riesco per la quinta volta consecutiva (2006-2011, nel 2010 non ho partecipato perché in concomitanza con il Mondiale in Brasile) ad impormi e conquistare il Campionato Italiano Marathon categoria Master 1, con un ottima prestazione assoluta.
La stagione continua con altre affermazioni nei mesi di maggio e giugno, e rispettivamente in ordine cronologico: GF Capoliveri Legend Cup (Isola d´Elba); GF Centro Italia (Narni); Campionato Toscano Cross-country; 3° Prova GP Italia crosscountry (Anagni); GF Massa Martana; GF dei Briganti (Manciano); Gara Nazionale Crosscountry Rocca di Papa (Roma). Questi successi mi hanno permesso di vincere le classifiche assolute finali dei seguenti circuiti Umbria Marathon 2011- Etruria Bike 2011- Vini e Sapori (Umbria)- Campionato Toscano.
Il 26 Giugno 2011 ottengo un amaro secondo posto al Campionato Europeo Master svoltosi a Kranjska Gora in Slovenia, e questo mi rende ancora più determinato negli allenamenti che precedono i Campionati Italiani Crosscountry a Pejo Terme in Trentino il 16 Luglio e la settimana successiva in Brasile per difendere la maglia di Campione del Mondo.
In trentino, in una gara impegnativa, arriva la conquista della quarta maglia (consecutiva 2008-2011) di Campione Italiano specialità crosscoutry, categoria Master 1.
Nemmeno il tempo di festeggiare il nono titolo Italiano, tra marathon e crosscountry, ed il giorno successivo sono di nuovo in viaggio per la trasferta in Brasile! In valigia, oltre evidentemente alla mia inseparabile mtb (CANNONDALE), non può mancare la bandiera tricolore personalizzata dai miei tre bambini con la scritta centrale "FORZA BABBO MIRCO".
In Brasile condizioni climatiche molto difficili (Luglio è inverno) con una settimana di pioggia continua che rende il percorso molto impegnativo con tratti da affrontare a piedi. Queste difficoltà rendono la corsa ancora più affascinante e particolare, ma non incidono sulla mia voglia di vincere per il terzo anno consecutivo la maglia di Campione del Mondo 2011.
La gara diventa veramente selettiva sia per gli atleti che per le biciclette, e nonostante una brutta caduta nel corso del terzo giro riesco a tagliare il traguardo a braccia alzate registrando il miglior tempo di gara dei campionati. Grandissima Felicità da condividere con tutti coloro che mi hanno aiutato in questa ennesima impresa.
Il 2012 inizia con una grande novità chiamata CANNONDALE FLASH 29", che richiede alcuni mesi di adattamento e sistemazione alle mie esigenze personali. La bici è fantastica!!!Quindi nuova bici, ma stessi grandi risultati. Infatti anche nel 2012 le vittorie assolute sono ben 17.
Ad inizio anno insieme alla squadra, programmando la stagione, decido di puntare e concentrarmi sui Titoli Italiani (Inverno, Marathon e Crosscountry) e non nel Campionato del Mondo che è di nuovo in Brasile, ed essendo io all´ultimo anno nella categoria Master 1 non potrei indossare la maglia di campione del mondo nel 2013 anche se la vincessi, proprio per il passaggio tra i Master 2. Sembra semplice a scriversi, ma nella realtà non è per niente così: per il sesto anno consecutivo sono vincitore del Titolo di campione italiano d´Inverno (2007-2012) a Orvieto a inizio Marzo.
La stagione continua con un calendario ricco di impegni agonistici che mi permettono di ottenere tante vittorie assolute in gare di rilievo in tutto il territorio nazionale, come: GF di Baschi (Umbria); GF Val di Merse (Toscana); GF Massa Martana (Umbria); GF Monte Cucco (Umbria); GF dei Briganti (Toscana); GF Re Racthis (Toscana); PILASKIBIKE del circuito Nobili Wintex (Valle d´Aosta) e prova degli Internazionali d´Italia a Montichiari (Lombardia).
Queste Vittorie mi permettono di essere il vincitore assoluto della classifica generale dei circuiti: Umbria Marathon 2012; Circuito Vini e Sapori Umbria 2012; Circuito Etruria Bike 2012. Inoltre conquisto anche i due titoli toscani di categoria, sia nella specialità Crosscountry (Capoliveri Legend Cup) che Marathon (GF del Casentino).
Il 24 Giugno a Schio, Vicenza è in programma il Campionato Italiano Marathon 2012, riuscire ad indossare la maglia tricolore per la sesta volta consecutiva in questa specialità?Certo che si!!!Nonostante che la gara per gli amatori si svolge separatamente dagli elite, riesco ad essere il migliore Master in gara ed ottenere un ottimo tempo assoluto.
Appena un mese di tempo e il 21 Luglio a Lugagnano Val d´Arda (Piacenza) si lotta per il titolo italiano nella specialità crosscountry. Qui sono dato per favorito della vigilia, visto le difficoltà tecniche del percorso. Gara molto bella, e visto la mia ottima condizione fisica riesco ad impormi nella categoria Master 1 per la quinta volta consecutiva con ampio margine sui diretti avversari. In tutto ora sono 11 Titoli Italiani!!!Non male!!!
Anche il 2013 inizia nel migliore dei modi, nonostante il passaggio nella categoria Master 2; dopo alcune vittorie assolute in gare regionali arriva subito il successo al primo obiettivo stagionale, il Campionato Italiano d´Inverno. Per la settima volta consecutiva (2007-2013), il 2 marzo 2013 a Tregnano (Verona), conquisto la maglia con i cristalli tricolori.
La stagione prosegue con gare nel centro Italia, sia su strada (vincendo la classifica generale del circuito "Trittico d´Oro Tommasini") sia in mtb (GF di Follonica).
Dopo un breve periodo di riposo nel mese di maggio, le competizioni agonistiche riprendono a giugno. Come programmato ad inizio anno con la squadra, il 1 giugno 2013 a Lugagnano val d´Arda, sono in calendario i Campionati Italiani Team Relay che assegnano le maglie tricolori a squadre. Nonostante sia un´avventura nuova per il nostro Team, cerchiamo di preparare al meglio la gara con attento sopralluogo nei giorni precedenti e con una tattica di gara che risulterà fondamentale hai fini del risultato.
Infatti, in prima frazione decidiamo di far partire Daniele Balducci (mio fratello) che dimostra tutte le sue capacità atletiche nelle partenza veloci e termina il suo giro in prima posizione, con circa 30 secondi di vantaggio sugli avversari. In seconda frazione parte Renzo Vestri, che con un giro eccellente incrementa il vantaggio sulle squadre avversarie, che nel frattempo si erano scambiate le posizioni del podio. In terza frazione parte Beatrice Balducci (mia sorella) che cerca di limitare i danni, in quanto aveva come rivale la campionessa del mondo master woman Samira Todone appartenente al Team Caprivesi (i detentori del titolo 2012), ci riesce alla grandissima nonostante il recupero della Todone; dandomi il cambio all´inizio dell´ultima frazione insieme alla friulana. Proprio grazie alla bravura dei miei compagni, partendo insieme all´avversario del Team Caprivesi, riesco subito a staccarlo e terminare il giro con oltre 1 minuto di vantaggio....
Grandissima soddisfazione per questo Titolo Italiano a Squadre (e di famiglia!), che dimostra tutte le potenzialità del nostro Team.
Con giugno inizia la preparazione atletica mirata a fine agosto con il Campionato Mondiale Master in South Africa, passando attraverso gare Mtb del nuovo circuito MTB TOUR TOSCANA, dove dalla prima tappa indosso la maglia di Leader di categoria.
Sebbene non sia obiettivo numero 1 del 2013, il Campionato Italiano Crosscountry di Nemi (Roma) il 20 Luglio, rappresenta sempre un appuntamento importantissimo e di grande valore!La mia condizione atletica alla vigilia della gara era ottima, ma dovevo fare i conti con gli avversari e soprattutto dal Campione del Mondo in carica Massimo Folcarelli. Il percorso era veloce, ma nello stesso tempo anche abbastanza tecnico; il mio avversario principale, correndo in casa, dimostra nei primi giri della gara di andare molto forte e di aver preparato al meglio questo appuntamento tricolore. Questo non mi scoraggia, e decido di correre sulle sue ruote fino all´ultimo giro della gara, dopodiché provo ad attaccare in salita ma senza fare la differenza. Quindi iniziamo insieme il single-track finale che porta verso l´arrivo, decido di affrontarlo davanti per non correre rischi, e questa decisione mi regalerà il successo.
Infatti, proprio nel tratto finale del circuito una piccola esitazione del mio avversario mi permette di guadagnare pochi ma preziosi secondi che mi porteranno a vincere, per il sesto anno consecutivo (2008-2013) il Titolo tricolore Crosscoutry. E sono 13 Maglie Tricolori!!!
Contento della grande prestazione, ma consapevole che per vincere il mondiale in South Africa devo ancora migliorare, decido di programmare un ritiro in altura in Trentino. Dopo due settimane ritorno a casa per rifinire la condizione atletica e in un "attimo" mi ritrovo sull´aereo per il South Africa.
Il tracciato del Mondiale è circa 7,5 km con circa 250 metri di dislivello a giro, la mia categoria Master 2 deve coprire 4 giri. Un percorso molto tecnico che presenta dei tratti artificiali veramente impegnativi in cui emergono le doti dei singoli atleti.
Essendo il Campione Italiano in carica, parto in prima fila, ottimo per poter entrare davanti nel single-track dopo 1 km dalla partenza; nonostante gli avversari siano tanti e provenienti da tanti paesi, il tracciato è veramente selettivo, quindi alla fine del primo giro rimaniamo subito in due atleti in testa alla gara, io e il campione Sudafricano Paul Cordes (idolo di casa); seguono il campione Francese e il campione Norvegese a circa 30 secondi. Lascio in prima posizione il mio avversario ed io lo seguo, con intento di vedere il tratto del percorso più adatto ad un mio possibile attacco. E proprio nel tratto finale del secondo giro, in discesa, decido di attaccare guadagno subito 10 secondi (fine secondo giro, metà gara). Inizialmente il mio avversario sembra non mollare e rimane a circa 100 metri.
Decido ugualmente di continuare nel mio forcing per tutto il terzo giro, ed infatti al termine della terza tornata il mio vantaggio era salito a circa 50 secondi sul sudafricano, mentre più staccati gli altri.
Inizio quindi ultimo giro con consapevolezza che si, dovevo andare a tutta in salita, ma anche non commettere errori gravi in discesa; la fatica iniziava veramente a farsi sentire, ma fortunatamente i km che mancavano all´arrivo erano sempre meno. Affronto con molta prudenza ultima discesa e mi presento in solitaria sul rettilineo arrivo, indicando con la mano destra il numero 4 (come i mondiali vinti!) e baciando la fede della mia mano sinistra (per dedicare questa mia vittoria a mia moglie Sara che mi è sempre vicino). Completano il podio i due sudafricani Paul Cordes a circa 1 minuto e 40 secondi, e Brand Du Plessis a 2 minuti e 10 secondi.
La vittoria di questo mondiale in South africa è stata veramente voluta e sofferta fino all´ultimo metro del percorso, non tanto per la mia grande prestazione atletica in gara (miglior tempo di gara di tutti i Campionati Master), ma soprattutto per la difficoltà della trasferta in "solitaria".
Felicissimo di poter indossare nuovamente per tutto il 2014 la maglia iridata di Campione del Mondo e quindi di onorare al massimo delle mie possibilità gli sponsor della squadra che mi hanno permesso di raggiungere questo grande successo!GRAZIE!!!
Sinceramente appagato da questi grandi risultati del 2013, appena tornato in Italia decido di concludere la stagione agonistica completando le ultime 2 gare del circuito Mtb Tour Toscana.
Detto...fatto, vittoria assoluta del circuito 2013 e conquista della maglia oro di Leader della classifica generale con somma di tempi nelle otto prove.
Con la medaglia d´oro al collo del Campionato del Mondo Master si chiude il 2013, ma il pensiero che và già al 2014 ed al titolo che andrà difeso il 25 Agosto in Norvegia...











Fonte: UNVS

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account