16 Dicembre 2019
[]
news
percorso: Home > news > La Spezia

CONI MILANO - Alla presenza di Giovanni Malagò è stata inaugurata sede Arrampicata Sportiva, Federazione presieduta dallo spezzino Davide Battistella

21-11-2019 21:10 - La Spezia
Da sx. Marco Maria Scolaris, Davide Battistella, Giovanni Malagò, Roberta Guaineri



Milano. -- E' stata inaugurata Martedì 19 Novembre 2019, presso la Casa delle Federazioni, Palazzo CONI di Via Piranesi n. 46, la sede nazionale della FASI (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana) alla presenza del Presidente del CONI Giovanni Malagò, del Presidente della Federazione Internazionale Marco Maria Scolaris e dell'Assessore allo Sport del Comune di Milano, Roberta Guaineri.

A fare gli onori di casa il Presidente spezzino della FASI, DAVIDE BATTISTELLA, accompagnato dal segretario generale Andrea Bronsino e da tutto il Consiglio Federale.

“Ringrazio il CONI e Sport e Salute per averci permesso di poter realizzare in così breve tempo uno dei nostri primi punti programmatici, ovvero dare alla nostra Federazione degli uffici moderni ed efficienti nel cuore del movimento sportivo italiano.
La sfida olimpica, che stiamo pian piano vincendo come dimostra la qualificazione di Ludovico Fossali ha portato profondi cambiamenti che ci prepariamo ad affrontare con entusiasmo, professionalità e passione infinita; la massiccia presenza di affiliati e tesserati a questo importante e fondamentale momento della vita federale è una ulteriore iniezione di fiducia nel percorsa intrapreso qualche mese fa dal neo eletto consiglio federale", ha dichiarato Battistella.

Non va dimenticato che la FASI ha attualmente 40 mila iscritti, a dimostrazione della crescita esponenziale di questa "nuova" disciplina che sicuramente attrae ed appassiona i giovani e non solo.

Nel suo intervento Giovanni Malagò, ha voluto riconoscere l'impegno, la dedizione e la grande passione che il Presidente Internazionale e Nazionale di questo Sport gli hanno trasmesso, difatti anche lui stesso si è appassionato e ha seguito più volte le classifiche durante questo processo di selezione alle Olimpiadi.
“Non si può crescere una famiglia senza una casa ed è per questo che siamo qui oggi, ma non si possono crescere atleti senza uno spazio fisico per allenarli, quindi abbiamo avviato un progetto a Roma all'Aquacetosa che entro il prossimo quadriennio offrirà una parete sportiva di alto livello con possibilità di svolgere ritiri con permanenza in una location a stretto contatto con medici dello Sport e servizi specializzati”


A sua volta l'Assessore Guaineri ha accolto con favore l'arrivo della Federazione a Milano.
"Il capoluogo lombardo è sempre più al centro di questa disciplina che si sposa perfettamente con l'obiettivo educativo che si vuole offrire ai giovani: imparare ad affrontare le difficoltà attraverso lo Sport.
Presto infatti saranno allestite due nuove pareti comunali, una al Lido ed una al Saini, pensate per offrire soprattutto a giovani e principianti la possibilità di conoscere questa fantastica attività"

L'arrampicata è diventato sport Olimpico grazie al lavoro continuativo della IFSC ed in primis del suo Presidente Marco Scolaris: “Nel 2007 probabilmente nessuno pensava si sarebbe arrivati alle Olimpiadi in tempi così brevi, ma noi siamo climbers, non ci arrendiamo e approfittando della corrente all'interno del CIO che vuole ringiovanire i giochi con alcune discipline, questo sogno si è concretizzato e adesso dobbiamo sfruttare questa occasione per promuovere i nostri valori: rispetto reciproco e l'amore per la natura, nel mondo dello Sport”.

Nella sala gremita, presenti molte delle personalità di spicco dell'arrampicata, inclusa quella paralimpica, tecnici, allenatori, atleti componenti la nazionale italiana ed entusiasti praticanti questa appassionante disciplina.

L'UNVS era degnamente e largamente rappresentata dal Consigliere Nazionale Pino Orioli, dal Presidente della Sezione "O. Lorenzelli - F. Zolezzi" della Spezia, Piero Lorenzelli.
Presente il Delegato del CONI Point della Spezia , Prof. Augusto Franchetti Rosada (ns. Socio UNVS) e naturalmente il Presidente Nazionale FASI, Dott. Davide Battistella (Socio UNVS) assieme alla figlia VIOLA, Giovane Testimonial UNVS, talento emergente dell'Arrampicata, per 6 volte Campionessa italiana, inserita a pieno titolo nella squadra giovanile delle FFOO di Moena, sempre in luce in gare internazionali, compreso un ottimo piazzamento durante i recenti Campionati Mondiali svoltisi ad Arco di Trento.

Il Presidente Malagò è quindi passato alla premiazione di due Campioni del Mondo : Ludovico Fossali, atleta del GS Esercito e la giovane Laura Rogora del GS FFOO di Moena.

Ludovico Fossali, con il titolo Mondiale conseguito, di diritto parteciperà ai prossimi Giochi Olimpici di Tokio 2020.

Per staccare il secondo biglietto di partecipazione olimpica, Laura Rogora se la vedrà con Stefano Ghisolfi, durante le prossime qualificazioni.

Cauto ottimismo tra i giovani atleti presenti della Nazionale, circa possibili medaglie olimpiche per i colori dell'Italia; c'è consapevolezza che sarà molto difficile, data la forza di nazionali come il Giappone...

Nonostante ciò se la giocheranno alla pari, atteso che è la prima volta che si incontreranno in un'Olimpiade.


Tra i personaggi di spicco si è notato il Dott. Andrea Vivian, Direttore, Vice Dirigente Sportivo dei VVF della Lombardia, la cui presenza era da ascriversi a possibili e potenziali sinergie tra FASI e Corpo dei VVF.

Non è sfuggita la presenza di una "Penna Bianca" portata con grande signorilità e distinzione da un Ufficiale degli Alpini.

Al termine un ricco rinfresco

Sono seguite foto di gruppo con sorrisi ed abbracci, segno tangibile di amicalità ed entusiasmo.



PIERO LORENZELLI






Fonte: UNVS La Spezia - La Spezia

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]