10 Luglio 2020
news
percorso: Home > news > Genova

Fabbricini in Liguria "Regione grande per passione e risultati ma il Palazzetto dello Sport a Genova è una priorità"

21-03-2014 11:14 - Genova
Quest´oggi, presso la Casa della Federazioni, il Segretario Generale del Coni Roberto Fabbricini ed il presidente del Coni Liguria Vittorio Ottonello hanno incontrato il mondo sportivo ligure. A fare gli onori di casa c´era logicamente Vittorio Ottonello, Presidente del CONI Ligure, e dopo le visite del Presidente del Coni Giovanni Malagò (22 aprile 2013) e dell´Amministratore Delegato della Coni Servizi Alberto Miglietta (10 ottobre 2013), la visita del Segretario Generale è stata accolta con vivo interesse dai rappresentanti delle varie federazioni liguri. Salone d´onore pieno, con massiccia presenza della Giunta insieme ai rappresentanti di Federazioni, Discipline Associate, Enti di Promozione e Associazioni Benemerite. In apertura Ottonello ha illustrato alcuni dei progetti della sua Giunta. "Desideriamo operare attivamente per la fascia di età compresa tra i 6 ed i 14 anni. Al Baluardo, in due anni, monitoreremo 500 bambini sotto il profilo tecnico, medico e fisiologico. A breve, inoltre, invieremo a tutti i dirigenti un questionario per recensire tutte le manifestazioni sportive che si svolgono nella nostra ragione ". Ottonello ha poi presentato l´attività della Scuola dello Sport ed i Centri di Orientamento per la Promozione Sportiva.
Fabbricini ha sottolineato la grande "passione ed i risultati di una regione, la Liguria, che è piccola solo per chilometri quadrati". L´attenzione va alla grande e storica problematica. "Riteniamo incredibile che una città non abbia una struttura in grado di ospitare allenamenti e partite di squadre locali di primo piano nel basket e nel volley - ha detto Fabbricini - Un palazzetto dello sport è la priorità dello sport genovese e ligure: se la Sampdoria non andrà avanti con il suo progetto alla Fiera di Genova, noi comunque dobbiamo riprendere in mano la situazione e fare la nostra parte non dimenticandoci di cosa ha rappresentato, ormai molti anni fa, il Palasport per molte attività sportive". Fabbricini ha poi parlato dei Coni Point. "Non potevamo sopportare la cancellazione della vera periferia, dei reali punti di riferimento delle Società sportive. Abolire completamente le strutture provinciali del Coni sarebbe stato un danno per lo sport di base".

Fonte: UNVS Genova

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account