19 Novembre 2019
[]
news
percorso: Home > news > Genova

GLC, avanti con i tuoi valori e insegnamenti!

11-09-2019 19:27 - Genova
Gian Luigi Corti




Il dolore, dentro ciascuno di noi, faticherà per molto tempo ad attenuarsi.
Gli occhi rimarranno a lungo lucidi per le lacrime di tristezza.
Volteremo pagina solo perché così lui vorrebbe. “E dai, e cosa vuoi che sia su. Vai avanti”.

Immaginiamo il nostro Gian Luigi Corti, per noi Gian o GLC, provare oggi a consolarci per riprenderci dalla sofferenza causata dalla sua scomparsa.

Ma smettila di piangermi, piuttosto vai a lavorare!”.

GLC e una lunga vita intrecciata dapprima con l’insegnamento dell’educazione fisica a scuola poi, di pari passo, con lo Sport e il giornalismo.
La pallavolo: la sua grande passione.

La serie A a Genova è figlia del suo coraggio e della sua lungimiranza.

Le sue doti varcano i confini degli appennini come dimostra l’esperienza da vicepresidente nazionale FIPAV e l’enorme contributo dato alla creazione di quella fantastica Generazione di Fenomeni.

L’ingresso entusiasta, “rotolante” diceva lui, sul parquet di Los Angeles 1984 dopo la palla messa a terra da Vecchi per il definitivo 15-8, parola fine del terzo set e della partita Italia-Canada.

Il punto del bronzo, condito dal finale abbraccio con il CT Silvano Prandi. “Alta in Banda: memorie di Sport e di vita dei pallavolisti genovesi del XX Secolo”, realizzato nel 2016 con l’amico Roberto Scanarotti, è un testamento per i posteri. “I miei ragazzi, i ragazzi dei 50 anni e passa sotto rete” amava dire GLC.

GLC e lo Sport, con tantissime altre esperienze dirigenziali.

Le ultime come Delegato Regionale dell’ Unione Nazionale Veterani dello Sport, e dell’Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo.

GLC e il giornalismo, con l’impegno in mille e più trasferte di Genoa e Sampdoria con la redazione del Corriere Mercantile e l’attenzione alle Province e ai Motori con Il Secolo XIX senza dimenticare il volto televisivo come opinionista di numerose trasmissioni televisive.

GLC e la sua USSI: per 15 anni, dal 1988 al 2003, regge la guida del Gruppo Ligure Giornalisti Sportivi e per 25 anni è consigliere nazionale (anche vicepresidente) e protagonista di mille battaglie.

Idea e crea, da 21 anni, l’Annuario USSI, di fatto il prodotto editoriale che sulle scrivanie dei giornalisti e dei dirigenti sportivi di tutta Italia sostituisce l’agenda CONI.
E’ la creatura di cui va, in assoluto, più orgoglioso perché rappresenta la carta di identità delle sue due più grandi passioni: Media e Sport.

Tutto questo sotto il cappello de “Lo Sprint”, storica casa editrice specializzata in pubblicazioni sportive da lui lanciata negli anni Settanta e diventata, a partire dagli anni Novanta, propulsore di comunicazione integrata e uffici stampa.

E, of course, il progetto Stelle nello Sport che in Liguria da 20 anni si occupa di valorizzare decine e decine di discipline sportive, di promuovere l’immagine di tanti campioni e il loro positivo esempio nelle scuole, di sposare attività sociali e benefiche importanti come quelle meritorie portate avanti dall’Associazione Gigi Ghirotti onlus del prof. Henriquet.

Senza di te, nulla sarebbe stato possibile!

Grazie per la competenza, passione e amore per lo Sport trasmessi a tuo figlio Michele e a tutta la nostra redazione!

Sarà difficile ma proseguiremo lungo la strada da te perfettamente tracciata!

Grazie per aver saputo sempre rischiare!

Grazie per i tanti obiettivi che hai raggiunto e, soprattutto, ci hai aiutato a raggiungere!

Grazie per averci aiutato a realizzare i nostri sogni!

Grazie per averci sempre motivato!


MARCO CALLAI




Fonte: UNVS Genova - Genova

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]