29 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > La Spezia

Hockey Sarzana, il talento Alessio Perroni vola agli Europei "under 17"

04-09-2015 14:57 - La Spezia
Alessio Perroni
Inserito dal tecnico Tommaso Colamaria nell'elenco dei dieci atleti che andranno a difendere il titolo continentale conquistato la scorsa stagione. Si parte il 6 settembre a Luso, in Portogallo.

Il Carispezia Hockey Sarzana si veste ancora d'azzurro: Alessio Perroni è stato infatti inserito dal tecnico Tommaso Colamaria nel gruppo degli azzurrini che difenderanno il titolo Europeo Under 17 a Luso, in Portogallo, dal 6 al 12 Settembre con un unico girone all'italiana otto partite in sette giorni. Alessio Perroni è un "habituè" della maglia azzurra: dopo il percorso fatto in Nazionale Under 15 di cui l'atleta rossonero aveva fatto parte per due stagioni, lo scorso anno ha potuto fregiarsi del titolo di Campione d'Europa facendo il vice di Bruno Sgaria e ritagliandosi alcuni scampoli di gare. La notizia della convocazione di Alessio Perroni è stata accolta da tutta la dirigenza del club rossonero con grande entusiasmo, anche se la chiamata del portiere rossonero non era mai parsa in discussione, dato che, grazie al suo costante miglioramento, nonostante la giovanissima età, era stato inserito nel gruppo della serie A1 della società di Piazza Terzi ed aveva disputato tre spezzoni importanti di gara nella massima serie "Io personalmente non ho mai pensato per un attimo che Alessio non potesse essere convocato - dichiara il presidente Maurizio Corona - Alessio, fa parte dei Campioni d' Europa della scorsa stagione, ma oltre a questo ho visto in quest'ultimo anno ancora passi da gigante fatti dal nostro atleta anche come maturazione. Alessio - continua Corona - è un ragazzo molto umile però un vero "stakanovista" dell' hockey, si è sacrificato molto, allenandosi con la serie A1 e giocando stabilmente in serie B oltre che in under 20 e in under 17 dove con le sue prestazioni ha portato i nostri ragazzi a sfiorare il titolo italiano di categoria. Come dico da tempo - conclude il Presidente - con Alessio dimostriamo, se ancora ce ne fosse bisogno, quanto la scuola sarzanese di portieri è un' eccellenza nel panorama hockeistico italiano. La selezione di Perroni nei due più forti under 17 d'Italia dimostra ancora una volta la qualità del lavoro che il Carispezia Hockey Sarzana porta avanti da sempre nel settore giovanile e nella scuola dei portieri, affidata ad Alessandro Ricci, e per tutto il settore giovanile il cui sviluppo e crescita sono da sempre il primo obiettivo."

Alessio Perroni può vantare un ottimo curriculum in quanto da sempre viene utilizzato anche con le categorie superiori rispetto a quelle della sua età; ha partecipato a tre finali giovanili di Coppa Italia e ad una di Campionato proprio in quest'ultima stagione. Nell'ultimo anno il tecnico Alessandro Cupisti lo ha inserito nel gruppo della serie A1 rossonera con cui si è allenato costantemente e dove ha collezionato un buon numero di convocazioni e tre scampoli di gara da protagonista. Ha giocato stabilmente con il tecnico Carlos Sturla nel campionato di serie B oltre al campionati under 20 sotto la guida del tecnico italo argentino e nella sua categoria, quella under 17, diretta da Fabrizio Bassani dove si è qualificato quarto al titolo Italiano. Un Alessio Perroni molto euforico dichiara: "Sono contento di partecipare a questo Campionato Europeo, assieme a Francesco Compagno sono uno dei due Campioni d'Europa rimasti e so che questa per me è una grossa responsabilità. Spero a differenza della scorsa stagione di ritagliarmi un posto da protagonista, pur sapendo di avere con me un ottimo portiere come Stefano Zampoli. Voglio ringraziare la società Hockey Sarzana -
continua Perroni - il mister Cupisti che mi ha dato l'opportunità di giocare in serie A1 e Alessandro Ricci che è il mio preparatore e che mi ha dato preziosi consigli e a tutti coloro che hanno sempre creduto in me: la società, i miei compagni di squadra e la mia famiglia ".

La nazionale di Tommaso Colamaria è composta oltre che da Alessio Perroni, dal portiere Stefano Zampoli del Prato 54 e dagli esterni Guido Sgaria e Alessandro Toniolo dell' Hockey Bassano, Davide Nadini e Peter Heimi dell' UVP Mirandola Modena, Francesco Compagno e Silvio Costenaro del Breganze, Matteo Ninci e Davide Deinite dell' A.S. Viareggio. Un Europeo che sarà particolarmente lungo e difficile, non solo per la squadra italiana. Il Comitato Europeo di Hockey Pista (CERH), preso atto della rinuncia a partecipare di Israele e di fronte a nove squadre iscritte, ha preferito abbandonare la tradizionale formula a due fasi (gironi di qualificazioni e successive finali a eliminazione diretta) optando per un unico, lunghissimo, girone all'italiana. Tutti contro tutti, dunque, e vinca il migliore. Se da un punto di vista sportivo il ragionamento non fa una piega, da quello della logistica le cose cambiano un po: far stare 9 turni di gare in 7 giorni significa ricorrere ai "doppi turni" con anche due partite nello stesso giorno. L'Italia under 17 esordirà domenica 6 settembre alle 17 (ora italiana) contro la Svizzera per poi affrontare una "doppietta" nella giornata di lunedì 7: alle 12 la temibile Andorra e dalle 23 la più abbordabile Austria. Martedì 8 gli azzurrini staranno a guardare, mentre mercoledì 9 c'è la già decisiva sfida contro il Portogallo alle 20. Giovedì 10 altro doppio turno: alle 11.30 lo scontro diretto con la Spagna e in serata, alle 21.30, l'Inghilterra. Venerdì 11 sarà la volta della Germania per chiudere sabato 12 contro la Francia. Anche da questa Nazionale italiana under 17 è lecito attendersi il meglio perché questi ragazzi hanno già dimostrato, nei propri club, di avere i numeri per riconfermare l'Italia sul tetto d'Europa.

L' Hockey Sarzana, già da anni milita, senza assolutamente sfigurare, considerando il proprio budget, nella massima Divisione Nazionale, merito di una Società, gestita dal suo "vulcanico" Presidente Maurizio Corona, che ha approntato un team di validi giocatori, anche stranieri, sempre integrati da giovani "cresciuti" nel proprio ricco vivaio, con un ottimo allenatore ed un pubblico entusiasta, che completa il resto.
L'assoluta validità, come dirigente, è stata riconosciuta, a Corona, dalla Sezione "O.Lorenzelli - F. Zolezzi", che gli ha consegnato, nel 2013 un premio in giusta conferma per il lavoro svolto.
http://www.unvsliguria.it/ATLETA-DELL-ANNO-A-LA-SPEZIA.htm

Tra gli atleti di spicco della squadra sarzanese, un posto di eccellenza spetta a Simone Corona, giovane portiere dotato di esperienza e classe.
Simone, nel corso della sua carriera, a cominciare da giovanissimo già da "under 14", è stato chiamato più volte, in Nazionale, per difendere la porta degli Azzurri: ultimamente chiamato in Nazionale nella squadra "under 23".
http://www.cittadellaspezia.com/Val-di-Magra/Sarzana-Val-di-Magra/Hockey-il-sarzanese-Corona-difendera-la-156282.aspx
Vanta inoltre, con le giovanili, ottime performances negli incontri disputati.
Simone Corona (già brillantementesi laureato presso l'Università di Pisa), risulta nel novero dei molti atleti agonisti giovani e giovanissimi, riconosciuti dall'UNVS spezzina,come personaggi di spicco nel premio "Scuola - Sport, che da oltre 30 anni consegna diplomi e coppe ai ragazzi/e ritenuti meritevoli.
Sembra difficile, a detta di molti, eccellere in contemporanea, nello Studio e nello Sport, però, fortunatamente, per lo Sport locale e Nazionale, abbiamo dei giovani che riescono a ben conciliare i due impegni.
Saranno i campioni del domani: i Veterani della Spezia, ed attualmente il Presidente Francesca Bassi, credono sia questa la strada giusta, quella cioè del riconoscimento e conseguente continua incentivazione, affinchè i giovani studino e pratichino sempre lo Sport, a tutti i livelli, naturalmente senza perdere d'occhio i molti soci Master agonisti, soci della Sezione.
Molti i nomi di atleti premiati/riconosciuti nel passato, con Scuola - Sport, seppur giovanissimi, che oggi primeggiano o hanno primeggiato nelle loro discipline sportive, per ricordarne alcuni: Erika Barbieri, olimpionica di Judo a Londra 2012, Silvia Lambruschi, pluricampionessa mondiale di Pattinaggio Artistico, Andrea Bianchi, Campione Europeo di Nuoto di Fondo, Simone Corona, certamente non ultimo, e tanti altri, ancor più giovani, che oggi potenzialmente rappresentano un valore assoluto, un'eccellenza, per lo Sport Italiano del futuro.


http://www.unvsliguria.it/ANDREA-MEROLA-Kayak-Atleta-dellAnno-2010.htm

http://www.unvsliguria.it/TrofeoScuola-e-Sport-e-Atleta-dellAnno-2009.htm

http://www.liguriasport.com/2014/12/14/tutti-i-premiati-natale-degli-sportivi-spezzino/

http://mondohockey.it/simone-corona-difendera-porta-nazionale-under-23-coppa-latina-in-portogallo/


Fonte: UNVS La Spezia

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account