27 Ottobre 2020
news
percorso: Home > news > La Spezia

Stefano Mei presenta la sua squadra

15-10-2016 16:27 - La Spezia
Stefano Mei
Mercoledì 12 Ottobre 2016, Stefano Mei ha presentato presso la sede nazionale della Federazione Italiana di Atletica Leggera le firme di sottoscrizione alla sua candidatura a Presidente, attestanti il superamento del quorum richiesto e di conseguenza ha reso noti i nomi dei Candidati Consiglieri, Tecnici ed Atleti che fanno parte della sua squadra.
Per la parte relativa alla "quota" Dirigenti: Piero Coin (Veneto), Sabrina Fraccaroli (Lombardia), Alberto Montanari (Emilia Romagna), Ida Nicolini (Toscana), Maurizio Salvi (Abruzzo), Antonio Paone (Campania), Piero Allegretti (Puglia).
Per la parte dei Tecnici ed Atleti, senza voler violare le prerogative di queste due insostituibili categorie federali, si invita a sostenere i candidati Filippo Di Mulo ed Alessio Faustini.
Una ventata di importanti novità, sostenute da nomi di provata esperienza. Per tutti, ognuno nel proprio campo, competenza e, soprattutto, disinteressata e reale passione per il meraviglioso sport: l´Atletica.
L´appuntamento per tutti ormai è quello del 6 Novembre ad Ostia (Roma) dove si terranno le elezioni per il prossimo quadriennio.
Sul sito www.stefanomei.it tutti i più recenti aggiornamenti.

L´ORGOGLIO DEL RISCATTO

Perché mi candido alla Presidenza FIDAL

Ho scelto di impegnarmi candidandomi alla Presidenza federale, avendo chiaro che occorre chiudere con contrapposizioni che affondano in anni oramai lontani ma anche che, per poter portare avanti il nostro movimento, quella storia deve essere conosciuta e rispettata. Ho scelto di candidarmi alla Presidenza federale, impresa che mi impegno ad affrontare con il sostegno di una squadra e contando anche sulla collaborazione di molti, perché si chiuda con le promesse facili e con il valore tecnico ostaggio della politica.
C´è bisogno di ristabilire rispetto e attenzione per gli atleti, merito per i tecnici, apertura a una nuova generazione di dirigenti. E c´è bisogno di ribadire che chi sta fuori dalle regole non appartiene alla nostra famiglia.
Sono stato atleta, ho vinto in maniera cristallina indossando la cosa più cara: la maglia azzurra. Sono dirigente di società, anche se di una piccola società. Ho militato in gruppo sportivo militare ma da molti anni svolgo servizio territoriale, in mezzo alla gente. Conosco cioè la bellezza e il privilegio dello sport di alto livello ma anche la fatica della quotidianità della passione del volontariato sportivo e del lavoro di tutti i giorni.
Mi voglio impegnare soprattutto per riportare sui campi di allenamento e di gara il sorriso e la fierezza di chi appartiene al nostro movimento.
L´atletica leggera italiana ha bisogno di una scossa, di un sussulto che rimetta al centro la propria dignità ove la Federazione, le Società e tutta la loro storia, siano oggetti da valorizzare per la loro tradizione di risultati e di vittorie.
Voglio rimettere insieme il rispetto e l´orgoglio per una storia importante quale quella dell´atletica leggera italiana, con la fiducia e l´entusiasmo che le nuove generazioni devono riporre verso i nostri Club e il nostro movimento.

Viva l´Atletica Leggera Italiana.

Stefano Mei



CHI SONO

STEFANO MEI

Atleta e dirigente
Nato a La Spezia il 3 febbraio 1963.
Alto 1.85 per 66 kg di peso.
Allenato da Federico "Chicco" Leporati.
Presenze in Nazionale: 43.
Campione europeo dei 10.000 metri nel 1986.
Comincia l´attività con gli Studenteschi nel 1976, e nel 1977 partecipa ai Giochi della Gioventù. Si mette in evidenza nel 1978, salendo sul podio sia nei Giochi della Gioventù di corsa campestre, sia nei Campionati Italiani allievi su pista (3000m). Nel 1979 arrivano il primo titolo italiano e la prima maglia della Nazionale nella categoria juniores, nonostante sia ancora allievo; centra la miglior prestazione mondiale a livello di sedicenni correndo i 3000 m. in 8´08" agli Europei Junior di Bydgoszcz, in Polonia. Allenato da sempre dall´ex mezzofondista azzurro ´Chicco´ Leporati, diplomatosi maestro all´Istituto magistrale Mazzini di La Spezia. Da junior conquista 3 titoli italiani. All´inizio si impegna soprattutto nel mezzofondo, per allungare poi le distanze, già nel 1982 a Roma in occasione dei Campionati del Mondo di cross, sale sul podio con un terzo posto, nella morsa di quattro atleti etiopi: lontano, a quasi mezzo minuto (25"), il resto del mondo con Francesco Panetta sesto. Vive il proprio momento magico nei 10.000 metri dei campionati Europei del 1986 a Stoccarda, Germania, quando il 26 agosto vince in 27:56.79 precedendo Alberto Cova (27:57.93) e Salvatore Antibo (28:00.25), la prima tripletta di qualsivoglia Nazione in una gara di corsa della rassegna europea. Cinque giorni più tardi conquista un´altra medaglia, nei 5000, finendo secondo dietro l´inglese Jack Buckner (13:11.57 contro 13:10.15). Chiude due settimane da incorniciare, migliorando il record italiano dei 1500 a Rieti il 7 settembre. Successivamente conquista il titolo mondiale universitario dei 5000 nel 1989 bissando quello vinto nell´85 a Kobe.
Ricorrenti infortuni hanno compromesso almeno in parte il resto della sua carriera. Ai campionati Europei di Spalato del 1990 è finito comunque terzo nei 10.000 metri e settimo nei 5000, così come settimo giunge a Seoul nella finale dei 5000 dei Giochi (miglior risultato di un italiano nella distanza alle Olimpiadi). Atleta dotato di un´eccellente velocità di base, ha detenuto il record italiano dei 1500 con 3:34.57 (Rieti, 1986).

Curriculum atleta

Titoli italiani: 1500 1985 – 5000 1984, 1986, 1989, 1991 – 3000 indoor 1985, 1986, 1989
Giochi Olimpici: elimin. sf/1984 1500, 7/1988 5000
Campionati Mondiali: elimin. sf/1983 1500, ritirato/1991 finale 5000
Campionati Europei: elimin. batt./1982 1500, 2/1986 5000, 1/1986 10000, 7/1990 5000, 3/1990 10000
Campionati Mondiali indoor: 9/1985 3000, 8/1989 3000
Campionati Europei indoor: 7/1985 1500, 2/1986 3000, 7/1992 3000
Campionati Europei juniores: 8/1979 3000, 4/1981 3000
Campionati Mondiali Cross juniores: 3/1982
Coppa del Mondo: 2/1985 5000
Coppa Europa: 3/1985 1500, 6/1987 1500

Uomo e dirigente

Sposato, due figli, Sebastiano di 21 anni avuto dalla ex azzurra Bettina Sabatini e Leonardo di 13, avuto dalla moglie Patrizia.
1996 – eletto nel Consiglio regionale ligure della FIDAL;
2001 – eletto nel Consiglio nazionale della FIDAL;
2001 – eletto nel Consiglio nazionale del CONI;
2001 – eletto Vice Presidente della Commissione Nazionale Atleti del CONI (Presidente Juri Chechi);
2008 – eletto nel Consiglio nazionale della FIDAL;
2008 – eletto Presidente della Commissione Nazionale Atleti della FIDAL;
2012 – eletto nel Consiglio nazionale dell´ANAOAI (Associazione Nazionale Atleti Azzurri ed Olimpici d´Italia).
Dal 2000 ad oggi è Presidente dell´Atletica Spezia Duferco – Carispe.
Dal 1995 presta servizio effettivo nella Polizia di Stato. Attualmente impiegato nella Divisione P.A.S.I. della Questura di Forlì, città in cui vive.
Giornalista pubblicista dal 2000, ha seguito in qualità di commentatore tecnico:
• Mondiali di atletica di Roma 1987 per TeleMonteCarlo;
• Giochi Olimpici di Atlanta 1996, Sidney 2000, Atene 2004 per Radio Rai;
• Mondiali di atletica di Atene 1997 per Rai Tv;
• Europei di atletica di Budapest 1998 per TeleMonteCarlo;
• Giochi Olimpici di Londra 2012 per SKY Italia.



STEFANO MEI e FEDERICO "CHICCO" LEPORATI, sono SOCI UNVS



Fonte: UNVS La Spezia

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account