10 Agosto 2020
news
percorso: Home > news > La Spezia

Open day "Montagna", un weekend per assaggiare il parco sportivo del futuro

06-10-2015 17:37 - La Spezia
Stadio Montagna - La Spezia
La Spezia - Un fine settimana special per ritornare laddove non si è più stati e toccare con mano quello che sarà, a lavori ultimati, un vero e proprio complesso sportivo e sociale, in una zona della città bisognosa di nuovi spazi verdi multiuso. E così sabato e domenica chiunque vorrà potrà entrare al centro sportivo "Montagna" nell'ambito dei cosiddetti "Open day". Dopo il passaggio di consegne tra l'ammiraglio Roberto Camerini e il sindaco Massimo Federici alla presenza dell'assessore allo sport Patrizia Saccone, e degli assessori Corrado Mori e Jacopo Tartarini, anche le società sportive e le scuole non hanno voluto far mancare la loro presenza in quello che sarà un momento davvero atteso in città.

"Sabato 10 ottobre alle 10.30 per scattare quella che sarà una cartolina "storica" dell' agognato passaggio - spiega l'assessore Patrizia Saccone -. Un ringraziamento al gruppo Mc Donald e alla neo start up spezzina "Dolciotta" che assieme forniranno acqua, frutta e prodotti di pasticceria a tutti i partecipanti".

Ovviamente tra tutte avrà un ruolo speciale l'Atletica leggera Spectec capitanata dal plurimedagliato presidente Stefano Mei, che organizzerà varie esibizioni tra cui: corsa di velocità, corsa ostacoli, salto in lungo, salto in alto, salto con l'asta, lancio del peso, giavellotto. Esibizioni sportive vivaci e scorrevoli dove grandi e piccini potranno cimentarsi affinché il Montagna diventi non solo il centro sportivo in città ma un area verde dove poter trascorrere dei piacevoli momenti all'insegna dello sport o di una passeggiata o seduti su una panchina a leggere un bel libro.

Programma.
Ore 10.30 Cerimonia d'apertura
Ore 10.45 Esibizione della Fanfara di presidio del Comando Marittimo Nord
Ore 11.00 Dimostrazione salto con l'asta femminile
Ore 11.30 Corse di velocità, ad ostacoli, staffetta, marcia, salto in lungo, salto in alto, etc

A partire dalle ore 11.30 inizieranno le attività nei campetti con dimostrazioni di Tennis, pallamano, pallavolo. Nelle tribune verrà creata una zona scacchi con dimostrazioni e prove, mentre alle 12 si disputerà una partita di calcio a 5 a cura dello Spezia Calcio femminile e una partita di calcio a 5 a cura del Mamas. Nel pomeriggio Staffettona con gli amici dell'Atletica Spectec: una simpaticissima e metaforica staffetta genitori figli che si scambieranno il testimone simbolo di un campo che ha visto i padri e le madri correre in gioventù nel campo sportivo e che oggi viene riconsegnato alla città e ai giovani.

Il nuovo Montagna pronto entro fine 2016
Una due giorni di apertura prima dell'inizio dei lavori che dureranno fra 6 e 9 mesi. Poi il parco sarà aperto tutti i giorni: gratis i campi da basket e volley, a pagamento quelli da tennis. Tutte le novità su gestione e modalità d'accesso.

La Spezia - Assaporare l'effetto che farà un bel giorno, quando i lavori, che ancora devono partire, saranno completati e il centro sportivo militare si trasformerà in parco sportivo, aperto a tutta la città. Il weekend degli "Open day" sarà insomma soltanto un antipasto di un menù ben più corposo che tuttavia dovrà attendere ancora diversi mesi per essere gustato. Il "Montagna" torna alla città ma sarà completamente fruibile soltanto al termine dei lavori, ipotizzabile oggi fra dicembre 2016 e gennaio 2017. Ciò non toglie che l'approdo è di quelli storici e risponde ad una di quella domande chiuse nei cassetti dell'amministrazione per almeno un ventennio. Il Comune investirà circa un milione e seicento mila euro di fondi europei, regionali e propri per i lavori di riqualificazione in particolare il rifacimento del tartan della pista di atletica "di quella che è stata definita la pista di atletica all'aperto più bella d'Italia" - come ricorda l'assessore Patrizia Saccone, parafrasando le parole di Stefano Mei in una nostra recente intervista. Il bando di affidamento dell'impianto sarà espletato entro dicembre e i lavori finiranno ragionevolmente entro la fine del 2016. Anche per i lavori di riqualificazione sarà espletato un bando che premierà l'offerta economica più vantaggiosa e dunque importante sarà anche l'offerta di migliorie da realizzare nell'area. "E' la più grande operazione di trasferimento beni dal militare al civile degli ultimi 30-40 anni - spiega il sindaco Massimo Federici -, concretizzata anche grazie alle condizioni favorevoli di lavoro. Andiamo a valorizzare un bene storico, diamo risposte alle esigenze di chi fa sport ma anche a tutta la cittadinanza che avrà a disposizione un nuovo parco". Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessore Tartarini, che in questi mesi ha curato la parte più complicata della vicenda: "C'è una valenza politica importante e un'evidente ricaduta positiva per chi fa sport ma anche per le famiglie, la loro voglia di condividere, di partecipare, di esserci". Presente anche alla conferenza stampa di questa mattina anche l'ammiraglio Roberto Camerini, comandante del Dipartimento militare marittimo Nord che ha sottolineato il proficuo rapporto fra il mondo delle stellette e quello dell'attuale amministrazione: "C'è un dialogo aperto sul quale basare nuove possibili situazioni di collaborazione che coinvolgeranno altre aree militari. Abbiamo tanta carne al fuoco ma l'interesse è quello di razionalizzare in base ai tempi".

Un parco sportivo immerso nel verde a pochi passi dal centro città.
L'area è vasta circa 6,5 ettari, attigua a quella del futuro Polo Universitario che prenderà dimora presso l'ex ospedale militare Falcomatà. Nell'ambito di un progetto di completa trasformazione della zona a ridosso delle pertinenze militari c'è anche il laboratorio universitario all'interno della base navale. "Parliamo di un investimento complessivo di circa 9,3 milioni di euro, reperiti dai fondi dell'Unione Europea, della Regione e, per una quota di 1,6 milioni, del Comune. - spiega l'assessore Mori - Sono già in corso alcuni interventi di messa a punto per le imminenze, il resto verrà naturalmente messo a bando su criterio non solamente economico ma anche di prospettiva d'intervento. I tempi? Dopo un affidamento provvisorio che ci porta alla fine dell'anno, fra gennaio e febbraio dovrebbero cominciare i lavori, senza dimenticare il bando di gestione del centro. Cantieri fra 6 e 9 mesi, quindi per la fine del 2016 e l'inizio del 2017 sarà tutto a posto".

Alla Sportutility la gestione del servizio di apertura prima del bando.
Un contratto di locazione da centomila euro a stagione per diciannove anni con possibilità di rinnovo. E sarà fornito da Attiva Sportutility (che già in città si occupa di impiantistica sportiva), fino all'espletamento del bando il servizio di gestione che provvederà quotidianamente con proprio personale all'apertura e chiusura di tutti gli accessi del centro sportivo, dal lunedì al sabato dalle 8 alle 17.30 e la domenica dalle 8 alle 13 per quanto riguarda l'orario invernale mentre per quello estivo si andrà oltre il limite delle 17.30.

Al Comune la manutenzione.
Il Comune garantirà la manutenzione del verde, la potatura delle siepi e la rimozione delle foglie in tutta l'area. Si provvederà altresì alla pulizia di due spogliatoi e due servizi igienici posti sotto la tribuna del campo principale, garantendo l'igiene ed il decoro all'interno di tutti i locali, compresi docce e servizi igienici. I locali saranno puliti due volte al giorno. Una, prima della chiusura del centro sportivo, così da garantire la massima igiene all'apertura del giorno successivo. La seconda a metà giornata, così da far trovare gli spogliatoi in ottime condizioni anche ai fruitori pomeridiani.

I campi: gratis per basket e volley, a pagamento per tennis. E un'area-giochi per bambini.
Il Comune provvederà al taglio dell'erba nei due campi con cadenza mensile e zone immediatamente adiacenti.
Sarà garantita la manutenzione ordinaria dei seguenti campi presenti all'interno del Campo Sportivo "A. Montagna": i due campi da tennis, i due da calcetto, i due da pallavolo e quello da pallacanestro. Per i campi da basket e pallavolo, lasciati al libero utilizzo dei fruitori dell'impianto, sarà garantita la pulizia del campo e delle zone adiacenti, eliminando foglie, aghi di pino e tutti i rifiuti che a vario titolo possano insistere sugli stessi. Saranno inoltre cambiate le reti da pallavolo e quelle dei canestri che si dovessero rompere e/o deteriorare. Per i campi da calcetto e tennis, fruibili a pagamento, sarà garantita la pulizia del campo e delle zone adiacenti, eliminando foglie, aghi di pino e tutti i rifiuti che a vario titolo possano insistere sugli stessi. E' allo studio un'area giochi per bambini ed un punto ristoro a disposizione di tutti coloro che a vario titolo si trovino nell'area del "Montagna". Tale spazio potrebbe collocarsi in un'area attualmente inutilizzata, sita tra i campi da tennis e quello da basket, a fianco ai campi da calcetto. Ma una cosa è certa: il parco è aperto a tutti, senza filtri e distinguo.

Le aree verdi e la raccolta.
Le aree verdi, lo svuotamento dei cestini, ecc..(cosi come accade per le altre aree verdi della città e per il decoro urbano) saranno gestite da Acam Ambiente. Inoltre la Polizia Municipale garantirà la propria presenza al fine di garantire la sicurezza. Le scuole avranno una vera e propria palestra all'aperto e penso in particolare al Liceo Scientifico ad indirizzo sportivo che trova la sua naturale collocazione nei dintorni.

FABIO LUGARINI
lugarini@cittadellaspezia.com



Fonte: UNVS La Spezia

Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account