20 Agosto 2019
[]
news
percorso: Home > news > La Spezia

UN VECCHIO SCUDETTO NON SI NEGA A NESSUNO

02-02-2019 15:06 - La Spezia
Il Secolo XIX e la squadra dei Mitici VVF della Spezia
E’ di questi tempi la notizia che la FIGC, attraverso il suo nuovo presidente Gravina abbia l’intenzione di risolvere finalmente l’annosissima questione degli scudetti contestati, la cui assegnazione è sempre in sospeso.
A quanto sembra, una commissione federale ad hoc esaminerà i casi degli scudetti contesi, nella massima serie.
Finora sul tavolo della FIGC ci sono le richieste avanzate da 4 club di Serie A (Bologna, Genoa. Lazio e Torino)
Gli sportivi ed i tifosi, ben conoscono quali siano le pratiche in sospeso ed a quali Campionati siano riferite.
Si diceva che una commissione coordinata dal giornalista e storico Matteo Marani, vice presidente della Fondazione Museo del Calcio, affiancato da professori universitari e ricercatori esperti in materia, esamineranno le diverse carte presentate dalle squadre che rivendicano gli scudetti.
Tra queste squadre dovrebbe comparire anche lo Spezia Calcio, che, a quanto pare, non si è ancora mosso , e che nel 2002, dopo anni di reiterate petizioni e richieste, inoltrate alla FIGC, si vide peraltro aggiudicare uno scudetto “onorifico” ed altre gratificazioni, che non hanno l’essenza di un vero e proprio scudetto, finalmente trascritto nell’albo d’oro del Campionato Italiano di Calcio
A quel tempo, siamo negli anni di guerra ’43 –’44, lo Spezia cedette il suo diritto di partecipare a quel Campionato di Guerra alla squadra del 42° Vigili del Fuoco della Spezia, costituita ad hoc, che “assunse” tra i pompieri effettivi tutti i giocatori dello Spezia, team rinforzato da altri calciatori (Spalti di Guerra: https://www.youtube.com/watch?v=BmVZQyA4Lt4 ), che al termine del campionato, in una finale a 3 con il Venezia, batterono il Grande Torino, il 16 Luglio 1944, presso l’Arena di Milano, aggiudicandosi così lo Scudetto, che venne ben presto revocato….
Alla luce dell’insediamento della nuova commissione federale, sicuramente si presuppone che lo Spezia si aggiungerà alle altre squadre reclamanti quei diritti negati, soprattutto in forza di un vaglio già superato davanti ad una commissione di “giudici federali” che negli anni 2000 esaminarono tutte le carte, concludendo che la squadra dei VVF della Spezia meritasse lo scudetto, purtroppo non a titolo pieno, confermando un’anomalia ancora da sanare.
Si acclude l’articolo, apparso sul Secolo XIX, a firma del giornalista e scrittore Armando Napoletano (Socio di UNVS Spezia) , autore del Libro “Un Giorno di Allarmi Aerei” , pietra miliare della vicenda di quel Campionato di Guerra ’43 – ’44.

PIERO LORENZELLI

Per coloro che volessero documentarsi, sempre su questa vicenda, questo il link al sito Nazionale dei Vigili del Fuoco:

http://www.vigilfuoco.it/sitispeciali/viewPage.asp?s=2&p=53642


Uno speciale di un’ora sullo scudetto del 1944 su Sportitalia

Mercoledì in diretta, presente il presidente Chisoli, Angelozzi e il sindaco Peracchini.

La Spezia - Appuntamento tutto spezzino su Sportitalia, mercoledì 6 Febbraio.
Si parlerà degli aquilotti per un’ora intera all’interno di uno spazio dedicato con tanti ospiti dal Golfo dei Poeti.
Ci sarà innanzitutto il presidente Stefano Chisoli, il direttore generale Guido Angelozzi, il sindaco Pierluigi Peracchini e uno spezzino doc come Floriano Omoboni.
Ci sarà modo di parlare dello scudetto del 1944, argomento che torna d’attualità ora che la FIGC ha intenzione di riaprire i dossier sui campionati contestati di inizio Novecento.
Per questo i Vigili del Fuoco manderanno il comandante provinciale Bruni, il responsabile nazionale delle attività sportive Santangelo e il responsabile comunicazione Melillo.

Lo speciale andrà in onda dalle 21 alle 22.

CITTADELLASPEZIA.COM





Fonte: UNVS La Spezia La Spezia

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]